RICEVI LA NEWSLETTER

Ecco le stime per la campagna olearia 2018-2019


Secondo Ismea, le stime della campagna olearia 2018-2019, si prevede un calo complessivo del 38%, un valore vicino ai minimi storici.

In netta diminuzione la produzione nelle principali regioni olivicole, a partire dalla Puglia (-58%), da cui arriva circa la metà dell’olio italiano. Campagna che si preannuncia negativa anche in Calabria (-34%), Sicilia (-25%), Campania (-30%), e Lazio (-20%) con un calo provocato dai forti venti durante la fioritura e soprattutto dalle gelate di febbraio che hanno danneggiato 25 milioni di ulivi.

A livello internazionale si conferma leader mondiale la Spagna che fa registrare un aumento del 23%.

 

Copyright AgrimagNews 2020