RICEVI LA NEWSLETTER

Xylella fastidiosa: l’opinione dei tecnici


La Commissione europea ha deferito l'Italia alla Corte di giustizia Ue per non aver pienamente applicato le misure Ue, tra cui l'abbattimento delle piante malate, per impedire la diffusione nel territorio dell'Unione del batterio killer degli ulivi, la Xylella fastidiosa.

L'attenzione dell'Ue sulla Xylella fastidiosa in Puglia è tornata a livello di allarme lo scorso marzo, quando quasi tremila ulivi furono trovati positivi al batterio in un'area dove nel 2015 erano pochi esemplari.

La Commissione potrebbe proporre l'aggiornamento dell'area di quarantena, spostando di una ventina di chilometri verso nord la fascia di territorio dove vanno applicate le misure più drastiche per la lotta al patogeno. (ANSA).

INTERVISTE:

Vittorio Filì – presidente ARPTRA

Sebastiano Vanadia – www.infoxylella.it

Copyright AgrimagNews 2020